Copyright © 2004-2013 Shat Audio di Borgonzoni Roberto

Sito interamente prodotto da Shat e ottimizzato in 1280x1024 - 1024x768


Manuale di
Alta Fedeltà

Tecnica di primo livello    

     Come scegliere l'impianto

    Comperare nuovo o usato?

    Connessioni come e perchè


Tecnica di secondo livello

  
   Indietreggiare migliorando

    Riscoprendo il CD

    Migliorare la qualità del CD

    La meccanica nel contesto

    Conversione e migliorie


Tecnica di terzo livello

   Dal secondo al terzo

    Sfasamento temporale e...

    Ambiente e posizionamento

    Reale ed artificiale

  

Prestazioni da primato

    Crash Test

Riparazioni e Up-Grade

   Riparazioni, che fare

    Esempio di up-grade: K9  

    Terapia del Suono

 
    Editoriale Non censurato

   

    

Shat manifestazioni


    Top Audio 2004

    Top Audio 2005


Top Audio 2005, saletta Audio Physic con connessioni Hi-End Shat. Ho dimostrato A FATTI che le connessioni (se davvero di qualità eccelsa e non solo dotate di nomi altisonanti) sono a tutti gli effetti impianto e non solo accessorio. Niente fronzoli, il risultato e null'altro, l'unico fine a cui ambire: restituire vita alla Musica: Shat o null'altro. Sono ben disposto, come sempre, a confrontare le mie connessioni con i cavi concorrenti, per dimostrare alle vostre orecchie cosa suona davvero, o, come in questo caso, non suona, restituendo alla Musica la vita di cui il suono è artefice e che di cui è stata privata per anni.
Connessioni Crystal: vita e realtà del suono, unica alternativa... il silenzio....  
Connessioni digitali a bassissimo Jitter; analogiche full range - 5 Hz > 40 Ghz -; di potenza rivitalizzanti con tenuta in corrente oltre i 100 A, di alimentazione full immagine. Tutte le mie connessioni sono costruite interamente una per una artigianalmente, potete ascoltare qualsiasi cosa, ma nulla riuscirà mai ad avvicinarsi neppure da lontano a oggetti creati per emozionare rispettando la Musica.
Non esiste aggiunta di sibilante alcuna, la ricostruzione è incredibilmente vera, palpabile, struggente, analogica... ascoltatele, dopo non potrete più farne a meno.
  Digitale  "0 Jitter"                         Analogico  "0>40Ghz"                       Potenza  "Hi-Life"                                  Alimentazione "Full Image"

Magneplanar, la magia del diffusore planare di riferimento, consigliato alla grande!
Consigli, riparazione e up-grade altoparlanti
Ripristino di qualsiasi altoparlante, sia dinamico che planare. impiego sospensioni in foam di nuova generazione, con durata praticamente doppia rispetto alle precedenti che si sfaldavano in 10 anni. utilizzo esclusivo di collanti speciali appositamente preparati su mie specifiche, non cristallizzanti. Questo consente all'altoparlante di avere un rendimento elastico pari a quello dell'assemblaggio originale, inoltre questa lavorazione consente di poter ripristinare successivamente l'altoparlante senza danneggiare la membrana.

In fase di ripristino le parti elettriche e meccaniche del trasduttore devono essere totalmente testate, il che ovviamente comporta il dover necessariamente ripristinare gli altoparlanti a coppie per  mantenere identiche le risposte di frequenza e il coefficiente meccanico, pena un disequilibrio tra i canali per le frequenze emesse dall'altoparlante ripristinato.
Negli altoparlanti dinamici la centratura - operazione più delicata - viene eseguita elettricamente, obbligando la bobina a centrarsi autonomamente senza possibilità di errore.
Spesso mi venivano portati altoparlanti rifatti da operatori che si definiscono professionisti, ma che allo stato dei fatti dovrebbero essere diffidati anche solo dal guardare un trasduttore.
Questa premessa occorre a chi cerca solo il risparmio trascurando la qualità dell'opera, spendendo alla fine più del doppio (obbligandomi a sistemare prima i danni fatti dagli altri). In questo caso, spende di meno chi spende il giusto sin da subito.
Roberto Borgonzoni    Cell.  +39 328 2723149     E-mail  info@shat.it
  


  " Shat "
Questa sezione descrive, seppur sommariamente, un aspetto molto importante del mondo audio: il ripristino dei trasduttori, spesso non più disponibili come ricambio o parte di prodotti molto datati, che tendono a deteriorarsi fino a perdere la capacità di funzionare.
E' molto importante ripristinarli quando le parti che li compongono vengono meno, per evitare che il danno si estenda dalle sospensioni fino al gruppo elettromeccanico che, senza più tenuta nella scorrevolezza centrata, raschia inevitabilmente all'interno del giogo, con conseguenti rotture e abrasioni, che portano al cortocircuito.
Per anni ho eseguito lavori certosini sugli altoparlanti, cosa che chiaramente ora non posso più fare come azienda, mi tengo, nonostante questo, disponibile ad aiutare chi ne abbisogna, in forma privata, quale solidarietà tra audiofili.

Prodotti testati
che consiglio
poichè realmente validi

 


Letteralmente sconvolto da un' esperienza di ascolto, per la prima volta totalmente spirituale, annuncio la new entry di chi, a parer mio, diverrà un riferimento nell'audio Hi-End italiano, seppur paia che abbia progettato questo impianto solo per uso privato: il Signor Fabio Calò, ossia Mr. Lux Sapienti.
sito www.luxsapienti.com, e-mail info@luxsapienti.com,  recensione (mia) "link"

Diffusori totalmente risuonanti, non più cassa, ma un vero e proprio strumento realizzato con la stessa passione di un liutaio d'altri tempi.

Meccanica totalmente rivista e dac: accoppiata che, a quanto detto, nulla toglie al miglior vinile e che presto potrò ascoltare in versione definitiva.

Ovviamente non ho avuto modo di carpire alcun segreto al riguardo e come costruttore lo comprendo pienamente. Il segreto resta nel fattore vibrazione trattato con un rispetto mai visto e impiegato nella ricostruzione, contrariamente a cosa è stato fatto fino a oggi nell' alta fedeltà.

Mi spiega inoltre il Sig. Lux, che una cura particolare è stata dedicata alle connessioni (come lo capisco!) e che il risultato raggiunto è la somma della sinergia delle stesse con le elettroniche e i diffusori dell'impianto, insomma...

A questo punto, per comprendere meglio, potrete solo leggere la recensione dedicata a questo strumento musicale  >>> segue sotto

(perchè chiamarlo solo impianto sarebbe un'offesa) su ReMusic e poi, se siete veri audiofili temerari, chiedere udienza al Sig. Calò, persona molto disponibile, per una  seduta di ascolto, e magari prostrandovi (come ho fatto io) per poterlo possedere, indifferentemente dal costo.

Sono propenso a credere, seppur non abbia ancora avuto modo di testare separatamente le varie componenti, che queste vere e proprie opere d'arte, se inserite in qualsiasi impianto, anche separatamente, sortirebbero un grande effetto rivitalizzante.

Ho ottenuto in prova le connessioni, punto di partenza ideale per un'analisi maggiormente accurata dell'insieme, scelta che oltretutto reputo sia la più appropriata nella composizione di un impianto. 
Per il responso però vi toccherà aspettare che io abbia colto ogni sfumatura, quindi, per ora, godetevi quanto è stato già detto...   
                                    RB


Il Centro Ricerche Serendipity è una realtà che da oltre venti anni sto lentamente concretizzando, divenuto nel tempo anche il sogno di altri professionisti che si sono voluti unire a me in questa temeraria impresa; ognuno leader nel proprio campo (non per notorietà ma per capacità).

L'intento è creare una nuova via all'analisi del suono e sua sperimentazione per le molteplici applicazioni in campo medico, in cui può essere mezzo terapico non ancora applicato seriamente.

Tramite l'analisi e lo studio di ogni componente esistente in  natura e capace di far riprodurre meglio i suoni (sia esso solido, liquido, gassoso e comandato da leggi empiriche, teoriche, scientifiche o spirituali esistenti e non), ci prefiggiamo di creare strumenti utili a curare molteplici patologie esistenti, causa del deterioramento psicofisico dell'individuo, o semplicemente impiegando il suono per introdurre a ulteriori trattamenti da parte di differenti operatori sanitari.



Rappresentazione architettonica del centro ricerche Serendipity:

- Laboratorio di studio dei componenti di base e materiali atti ad una migliore riproduzione del suono, zona adibita anche alla costruzione dei componenti elettronici di nuova concezione, utili sia per incrementare le prestazioni della strumentazione del centro, che per la distribuzione ai settori interessati al miglioramento della qualità audio, volta all'autofinanziamento.

- Ambiente officina e falegnameria, dove creare parti meccaniche per i componenti audio.

- Ambienti ad acustica controllata adibiti alle sperimentazioni umane e all'analisi dei componenti creati.

- Laboratorio di ricerca scientifica dedicato alla ricerca medica con relativo magazzino di stoccaggio materiali.

- Ambiente infermeria, zona ristoro e servizi igienici.

- Ambiente dedicato ai trattamenti con il suono in acqua.

- Area adibita all'educazione dell'ascolto, una vera e propria scuola per insegnare cos'è la Musica, come ascoltarla e comprendere tutto ciò che è correlato ad essa.

- Studio di pre e post-produzione discografica allo stato dell'arte, adibito a registrazioni e incisioni di livello assoluto; ovviamente sarebbe utile avere anche modo di produrre autonomamente il supporto finito per migliorarne la qualità tecnica in fase di stampa, cosa che vale sia per il segnale inciso che per la composizione e la lavorazione del supporto.

- Sale di ascolto aperte al pubblico, differenziate per tipologia di audizione: dinamico, ibrido, planare con amplificazioni differenziate più una sala unica dedicata al riferimento assoluto, ove si può ascoltare di fianco ai reali strumenti suonati da musicisti disponibili all'opera, un unico impianto di riferimento totalmente speculare alla realtà.

- Ambiente dedicato alla redazione per la pubblicazione online di tutto ciò che concerne il centro ricerche, compresa la comunicazione e la gestione degli utenti e l'amministrazione.

- Terrazza aperta (con copertura amovibile) sovrastante la struttura, ove eseguire concerti all'aperto e convegni più un locale sottostante l'intera struttura, adibita alla prima discoteca a zero distorsione dove i giovani possono finalmente ascoltare musica e divertirsi senza farsi del male.





In tutti questi anni ho creato oggetti di culto per gli audiofili più esigenti, questo mi ha concesso di poter migliorare di molto i risultati ottenuti, potendo ogni volta dedicare maggiori risorse per il raggiungimento di questo scopo. Le ultime creazioni sarebbero certamente state decisive nella svolta per la creazione del centro ricerche, ma, come in ogni settore, se sei musicista non hai modo di entrare nel circuito dell'audiofilia, allo stesso modo un audiofilo o costruttore che sia, è impossibilitato a entrare nel campo dei musicisti affermati, se non come utente dei loro prodotti.

A fronte di questo e del fatto che in tutti questi anni ho investito ogni mio bene per raggiungere un obbiettivo chiaramente non alla mia portata economica, ho dovuto fermarmi fino a dover chiudere la mia attività per non vanificare il lavoro e i risultati ottenuti sino ad ora.

E' chiaro che nulla è perduto, ma solo sospeso, nell'augurio che nonostante in Italia l'economia sia stata stuprata da chi governa, ci sia ancora qualcuno propenso alla ricrescita e alla creazione di strutture importanti come quella che ho proposto, ma che non interessa a nessuno visto che non è una speculazione "tirasoldi" ma una edificazione volta a onorare ciò che di più caro e culturale abbiamo avuto sin dall'inizio dei tempi: la Musica.

La Musica è l'unica cosa esistente che non ha colore, non fà discriminazioni razziali e non porta pregiudizi nella sua forma, è uguale sia per i meno abbienti che per i benestanti, sempre presente, sia alla nascita che alla morte di ogni individuo e nel corso delle celebrazioni, resta onnipresente in ogni situazione senza mai negarsi ed è immune alla metereologia e alle catastrofi naturali. Indifferentemente dalla qualità è apprezzata in egual modo da tutti e, cosa non meno importante, è alla base di tutte le emozioni conosciute, siano esse spirituali o semplicemente fisiche, prima di tutto fu un suono a popolare l'universo, suono da cui tutto ebbe inizio.

Aborro chi impiega la Musica esclusivamente ai fini commerciali, chi la stupra in mille modi spacciandola per terapia, come fanno nel training autogeno o chi, con veri e propri generatori di distorsione, propina pseudosedute terapeutiche rilassanti o distensive, demolendo il sistema nervoso centrale, mentre banfa di luoghi esotici o sereni ove gli ignari pazienti possono rifugiarsi...

La Musica è fonte di vita, di ispirazione e pensiero, nella Musica chiunque può trovare conforto o forza, la serenità del rilassamento spirituale ed emotivo o la carica energetica per affrontare la quotidianità e superarla.

Spesso...la Musica è tutto ciò che resta durante e dopo la maggior parte degli eventi traumatici vissuti da un individuo; è da rispettare, da curare e proteggere, oltre che da spiegare e descrivere per far capire e soprattutto provare tangibilmente la sua maestosità.

Si, per me la Musica è tutto, in qualsiasi forma, di qualsiasi tipo e genere, vissuta in ogni modo e in ogni momento e...sfido chiunque su questo pianeta a lasciare in bianco il foglio, se chiedendogli di fare un elenco della Musica che ha percorso i suoi momenti più importanti, dicesse..."mai ascoltato musica, non ho alcun brano che possa evocarmi alcunchè." (è chiaramente un'argomentazione applicabile solo a soggetti proprietari di emozioni).
 

                                                                                                              RB




ShatAudio al Top
Sono Roberto Borgonzoni, alias Shat Audio, progetto e costruisco da sempre componenti Audio, si voglia per mio piacere, che per lavoro, alternando in base all'ispirazione. Seppure mi diletti a spaziare in molteplici campi, il suono e la riproduzione dello stesso, sono il mio unico cammino, cui dedico tutto il mio tempo, spesso anche quello che dovrei usare per vivere una vita normale, ma ne sono contento e fiero.

I miei principi sono ferrei e indiscutibili, non accetto una creazione mediocre in quanto di cose scadenti ne è già pieno il mondo. Ho voluto puntare totalmente sulla creazione a ZERO COMPROMESSI, dal progetto stesso, ai materiali, alla costruzione, completando con l'ascolto, sino alla prova, in base ai miei elevati standard qualitativi.
Nulla si stacca mai dalle mie mani se non eccelso. Chi ha scelto di possedere una delle mie creazioni, l'ha fatto consapevole del pregio di tale prodotto, indubbio sotto qualsiasi prova o confronto e per la sua certosina costruzione.

Creo l'intera catena di riproduzione, sia essa concepita e partorita da zero, con componenti /progetti innovativi, o modificando componenti preesistenti. Di base non sono ben disposto a fornire componenti separati, in quanto un impianto davvero eccezionale nasce dall'interazione sinergica di tutte le parti che lo compongono, quindi...
Partendo dalle connessioni che RAPPRESENTANO il vero impianto e completando con elettroniche e diffusori, che sono in proporzione accessori, ogni cosa viene accuratamente creata /modificata per interagire perfettamente con il resto: chi afferma il contrario non ha capito o ascoltato davvero ancora nulla.

Seppure ci sia un ginepraio di pseudocostruttori che fabbricano, o meglio, espellono quintali di cavi, sono pochissimi coloro che divergono per una vera qualità di trasferimento, questo consente di denominare i nostri prodotti non più cavi ma connessioni. Mentre per il riferimento non resta spazio per nulla, se non uno o due al massimo, se vogliamo considerare un gusto personale, che però discosta di molto dal vero ascolto emotivo/spirituale dei contenuti.

In mezzo a mille Bla Bla Bla, nessuno si è mai fatto avanti per un confronto pubblico, che ho voluto fare sempre io in separata sede. Chiaramente, fossero dotati di connessioni miliardarie o meno, gli audiofili o meglio...buongustai dall'orecchio vero, hanno confermato alla prima nota quanto le mie connessioni fossero di molto superiori a qualsiasi altro prodotto esistente, quindi... contrariamente da chi tende a parlare a bocca larga, io mi limito a far ascoltare: nessuno più dell'utente finale è in grado di estrapolare una qualità vera rispetto a una fasulla o immeritatamente blasonata.

Qualsiasi cosa io produca è frutto di molti anni di studi, esperimenti e prove concrete; non uso materiali tossici, piezo, infiammabili, polarizzanti o di scarsa fattura, concetto su cui si basa ogni mia creazione (principi non divulgabili visto che chi costruisce rumenta non aspetta altro di capire e carpire come e cosa fare per far Non suonare un conduttore o un'elettronica), posso però riunire concetti che riporto su ogni cosa, per far comprendere meglio una qualità costruttiva non riscontrabile nella concorrenza.
La cosa più semplice è parlare delle connessioni in quanto componente primario, sia fuori che dentro le macchine:
Zero rotazioni di fase, zero interferenze elettromagnetiche, jitter praticamente nullo per il digitale, zero equalizzazioni, zero rumore, zero sibilanti, zero nasalità, zero bassi lunghi e senza controllo, zero differenze acustiche su lunghezze diverse da 50 cm ai 5 metri, zero problemi di massa, zero problemi di cedimento connettori o serraggio.

Questo rappresenta tutto su ciò che non c'è e NON ci deve essere in un collegamento assoluto. In positivo invece troviamo la totale presenza delle seconde armoniche fino alle infinitesimali, una banda passante estesa di molto oltre la soglia udibile, la riproduzione del timbro reale degli strumenti, la pienezza delle emozioni presenti nel programma musicale e la capacità di tirare fuori da qualsivoglia sistema quasi il triplo della pressione acustica a parità di macchine, per merito della totale libertà del segnale, completamente esente da distorsione o difetti.
Concludendo, proprio in base a quanto detto: nessuna costruzione mediocre, nessuna limitazione ai costi di finali delle mie creazioni, ma unicamente produzioni ai massimi livelli di qualità.
Quindi, per completare questa premessa, se siete alla ricerca di oggetti di fattura mediocre, non siete nel posto giusto mi dispiace, perfetto invece se state cercando ciò che ormai pare non esista più: la qualità allo stato dell'arte.





Tengo a precisare che quanto esposto nel mio sito non è pilotato, censurato o influenzato da costruttori, marchi, pseudorecensori o affini; non prendo mazzette per elogiare l'immondizia e non mi pongo problema alcuno di sottolineare pregi e difetti, quindi...Ciò che leggete è VERO: questo per rispettare l'utente che leggendo miriadi di recensioni RETRIBUITE acquista cose indegne a prezzi esagerati.